Volley, Latina batte Padova al tie-break: solita incompiuta per la Tonazzo

Condividi

Ninfa Latina – Tonazzo Padova 3-2
(25-21; 25-20; 22-25; 22-25; 15-12)

Ninfa Latina: Sottile 2, Sket 15, Hirsch 31, Yosifov 11, Rossi 5, Maruotti 17, Romiti (L); Krumins, Mattei 1, Ferenciac, Tailli 4. Non entrati: Pavlov. Coach: Camillo Placì.
Tonazzo Padova: Cook 6, Orduna, Giannotti 18, Averill 11, Berger 24, Diamantini 13, Balaso (L); Bassanello, Quiroga 15. Non entrati: Leoni, Volpato, Milan, Lazzaretto. Coach: Valerio Baldovin.
Arbitri: Alessandro Tanasi e Armando Simbari.
Durata: 25’, 28’, 31’, 31’, 20’. Tot. 2h 15’ .

Vittoria di Latina nella prima sfida di ritorno della regular season. La Tonazzo deve rinunciare ai febbricitanti Milan e Volpato, motivo per cui coach Baldovin si affida a Orduna al palleggio, Giannotti opposto, Averill e Diamantini al centro, Cook e Berger in banda, Balaso libero.
Molti gli errori per Padova nei primi due set, che si sono fatti poi protagonisti di una bellissima rimonta su un campo così difficile. Per Padova è comunque un punto importante, che aggiunge un mattoncino al girone di ritorno.
LA CRONACA. Avvio discreto per i veneti, che si affidano ai colpi di Berger ma commettono troppi errori. Sull’ace di Yosifov che vale il provvisorio 9-6, coach Baldovin chiede time out. Padova non riesce più a recuperare: Maruotti è decisivo nei momenti chiave e sul servizio di Averill che termina sulla rete regalando il 21-16, il set è praticamente perso. E’ proprio il capitano della Ninfa a trovare il mani-out del 25-21.
In avvio di secondo set, Averill e Berger sono i più continui, ma qualche imprecisione in fase di ricostruzione permette ai padroni di casa di stare attaccati al punteggio (9-9). Padova resiste con Quiroga in campo per Cook, ma sulla murata del 18-17 ai danni di Giannotti, coach Baldovin chiede pausa. Ancora una volta, l’ex Maruotti prende per mano la squadra e la trascina fino al 24-19 che, con l’errore al servizio di Orduna, consente a Latina di chiudere il secondo set per 25-20.
Con Quiroga ancora in campo per Cook, l’argentino trova l’ace del 5-7 che apre un momento positivo della Tonazzo (9-12 al time out tecnico). Sul 13-16 entra l’ex Mattei al centro e sono proprio i suoi due punti a riportare i padroni di casa vicini alla rimonta (uscirà poi per infortunio). Dal 18-18 nasce un interessante testa a testa che si conclude con doppio punto di Berger e l’ace di Averill che riapre il match (22-25).
Dal 4-6 con l’ace di Berger, nel quarto set la Tonazzo scivola sul 7-6 con Maruotti nuovamente vivo in campo. Complice un po’ di nervosismo, gli uomini di coach Placì vengono sorpresi da Quiroga e Averill che mandano le squadre al time out tecnico sull’8-12. Latina è sfortunata: sull’11-15 s’infortuna alla caviglia anche Yosifov. Il set ball arriva sul 21-24 con Berger ed è lo stesso austriaco a chiudere 22-25.
Brutto avvio di tie break per Padova, che sul 2-0 chiede time out. Sket fa la differenza, Giannotti spara fuori: di nuovo sul 6-2 coach Baldovin richiama la squadra in panca. Con Cook in campo come opposto, coach Baldovin cerca di cambiare le carte in tavola. La Ninfa è galvanizzata, la Tonazzo imprecisa: si va al cambio campo sull’8-4. Padova continua a crederci ma il match si chiude tra le polemiche dei patavini per un’invasione fischiata dall’arbitro che di fatto regala il 15-12 a Latina.

Valerio Baldovin (coach Tonazzo Padova): “I punti sono sempre guadagnati, ma c’è rammarico per il nostro brutto inizio di quinto set. Quando alcuni atleti d’infortunano, diventa sempre un’arma a doppio taglio: Latina si è caricata ma soprattutto noi siamo calati sprecando troppo. Ad inizio primo set c’è stata molta confusione di gioco sul nostro campo e abbiamo dovuto fare un grande lavoro per riaprire il match”
Gonzalo Quiroga (schiacciatore Tonazzo Padova): “La partita era cominciata male per noi. Abbiamo commesso troppi errori e loro hanno vinto facile i primi due set. Peccato perché alla fine avremmo potuto vincere questo match. Personalmente mi sto allenando bene, concentrandomi molto sul lavoro in palestra. Oggi sono contento di aver dato il mio contributo e questa sosta natalizia ci permetterà di recuperare un po’ di forze”

Print Friendly, PDF & Email

Commenti

commenti

About Staff Padova Goal

Controlla anche

Verona, riparte il sogno chiamato Europa. E la Coppa Italia vinta dal Napoli..

Manca poco alla ripresa della serie A e il Verona è pronto a ricominciare a …


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com